Chiazze verdi sui denti

Macchie verdi sui denti: cause e rimedi

Cosa sono le macchie verdi sui denti?

Le macchie verdi sui denti (clorodonzia) possono comparire all’interno o all’esterno dell’arcata dentaria e sono delle alterazioni della normale pigmentazione dentale. La causa principale è il contatto frequente con alcune polveri chimiche disperse nell’aria quali ferro, mercurio, rame, nichel e cloro. Qualora appaiano, la prima domanda da farsi è quindi se si svolgono operazioni esposti a queste sostanze in modo regolare.

Come tutte le altre tipologie di macchie dentali, possono colpire lo smalto (pigmentazioni intrinseche) ed essere quindi più radicate, oppure limitarsi a ricoprire la parte esterne dei denti (pigmentazioni estrinseche) ed essere quindi più facili da rimuovere. A differenze delle altre tipologie è però più difficile individuarne le cause.

Altre possibili motivi della loro comparsa sono:

  • Uso costante di collutori o dentifrici a base di clorexidina, un potente antibatterico utilizzato per disinfettare cute e mucose orali ma che alla lunga può danneggiare lo smalto.
  • Scarsa igiene orale.
  • Spazzolare le arcate dentarie con un movimento sbagliato. Questo crea abrasioni superficiali che favoriscono il deposito degli agenti macchianti.
  • Fumo, caffè e bevande molto zuccherate e cibi ad alto tasso di pH (acidità) in generale possono alterare il colore degli elementi dentari.
Macchie verdi sui denti

Rimedi per eliminare le chiazze verdi

La discromia dentaria può essere risolta attraverso interventi di varia natura. Prima di procedere occorre prenotare una visita dentistica per verificare quanto in profondità siano radicate le macchie. La tipologia dei trattamenti dipende dall’entità dei danni: per quelli più leggeri basta una semplice pulizia dentale, nei casi più gravi sono invece previste sedute di sbiancamento, trattamenti intensivi di odontoiatria cosmetica professionale (bleaching) o si deve addirittura ricorrere all’applicazione di faccette dentali in ceramica.

Come prevenirle?

Prevenire è meglio che curare, su questo non ci sono dubbi. Uno stile di vita sano e alcune semplici precauzioni possono evitare l’insorgere delle macchie verdi sui denti. Vediamo in breve come:

  • Svolgere sedute di igiene orale ogni 6 mesi, in certi casi anche ogni 3.
  • A lavoro indossare una mascherina protettiva per evitare il contatto diretto della bocca con le sostanze chimiche.
  • Evitare spazzolini a setola eccessivamente dura e spazzolare nel modo corretto.

Bisogna ricordare poi che i bambini sono tra le principali vittime di queste alterazioni pigmentali, si tratta di quello che comunemente viene chiamato “funghetto dei denti da latte”. Alcuni alimenti rilasciano nella bocca i cosiddetti batteri “cromogeni”, questi ultimi producono scarti che col tempo possono depositarsi sui dentini e colorarli. Ma non occorre allarmarsi, è una situazione del tutto normale e per risolverla basta insegnare ai bambini a lavarsi in modo corretto e frequente.

Macchie verdi sui denti - Pulizia bambini

A chi rivolgersi?

In questi casi non esistono cure “fai da te”ma è bene rivolgersi a un odontoiatra qualificato.
Prenota una visita dentistica senza impegno, inviaci una mail all’indirizzo info@dsfi.it o chiamaci al numero verde 800 561 006.

800 561 006