mal-di-denti-bambini

Il mal di denti nei bambini: le possibili cause

Il mal di denti nei bambini, così come negli adulti, si avverte quando vi è un nervo danneggiato o infiammato, quando erompono i primi molari oppure quando un dentino è penetrato dalla carie.

Con lo spuntare dei primi dentini il dolore per il neonato è davvero intenso e si protrae anche per un lungo periodo, per evitare quindi di abusare di farmaci anestetici e antibiotici è necessario ricorrere a rimedi naturali: possiamo sollevare il materasso nella parte superiore del lettino e cercando di togliere i cuscini; è possibile far giocare il piccolo con oggetti gommosi piuttosto duri e refrigerati in modo da poter trovare sollievo mordendoli e scegliere, in casi di dolore acuto, dei rimedi omeopatici che alleviano l’infiammazione e rilassano il bambino.

Il dolore dei denti nei primi anni di vita del bambino è da attribuire alla carie dentale provocata da abitudini scorrette, come la poca attenzione all’igiene orale ed una alimentazione sbagliata. Infatti i bambini sono soliti mangiare cibi dall’alto contenuto di zuccheri e sono poco attenti alla pulizia del cavo orale, creando così un habitat perfetto per germi e batteri che ristagnano dando inizio al processo erosivo.

I simpatici animaletti, si nutrono degli amidi e zuccheri presenti all’interno della bocca, iniziando silentemente a corrodere lo smalto. Tale processo, se non curato mediante un’approfondita pulizia del cavo orale effettuata dal dentista, può provocare mal di denti ai bambini, che si accentua maggiormente nei mesi estivi perchè il caldo dilata i capillari, aumenta la pressione sulla parte infiammata.

I genitori hanno il compito di educare sin da piccoli i bambini alla corretta igiene orale, iniziando a prendersi cura dei denti del neonato a spazzolare molto delicatamente, con un uno spazzolino morbido e senza utilizzare il dentifricio i primi dentini. Inoltre, non bisogna trascurare l’appuntamento dal dentista, i controlli annuali sono possibili dal secondo o terzo anno di età, in questo modo oltre a prevenire eventuali disturbi è possibile limitare, in futuro, la paura del dentista che può essere superata facendo vivere al bambino questo momento come un gioco. In commercio esistono molti supporti per la pulizia dei denti colorati e raffiguranti i loro personaggi preferiti.

Altro caso, considerato meno frequente, è l’infiammazione del nervo a seguito di un incidente sportivo o per bruxismo notturno, ma in questo caso è necessario intervenire su ogni situazione in modo diverso per correggere eventuali traumi.

Se i bambini iniziano a lamentare un continuo mal di denti è opportuno recarsi a visita dentista per valutare lo stato di salute del cavo orale, mediante un’analisi completa dell’infiammazione.

800 561 006