rimedi apnea notturna

I rimedi per l’apnea notturna

I rimedi per l’apnea notturna conosciuta, negli ambienti professionali , come OSAS ovvero Sindrome delle Apnee Ostruttive del Sonno, sono molteplici.  Negli anni, questa patologia sembra colpire un numero sempre più elevato di pazienti, soprattutto di sesso maschile.

Questa sindrome impedisce la normale respirazione durante le ore notturne provocando, così, una riduzione del flusso di ossigeno nel nostro organismo.  Questo comporta pause respiratorie che vanno dai 15 ai 20 secondi circa, un fastidioso russare, sonnolenza e nei casi più gravi anche asfissia, inoltre,  impedisce ai pazienti di riposare correttamente determinando anche delle conseguenze durante le ore diurne come sonnolenza e stanchezza.

Non è facile accorgersi di essere affetti da questa sindrome soprattutto perchè i sintomi si verificano nelle ore notturne e non si è del tutto consapevoli di quello che ci accade, per questo nel caso in cui ci siano dei sospetti è necessario consultare un medico che consiglierà il trattamento migliore a cui sottoporsi a seconda della gravità della sindrome dell’apnea notturna.

L’apnea notturna può essere trattata con diversi rimedi che hanno una matrice naturale se parliamo di disturbi lievi, fino ad arrivare a soluzioni più importanti che vanno dal bite fino all’intervento chirurgico, nei casi più gravi e cronici.

I rimedi naturali sono legati a buone abitudini da far proprie nei casi in cui l’interruzione del respiro si verifica meno di 5 volte durante una intera ora come, ad esempio, la perdita di peso attraverso una dieta che limita anche l’uso di alcolici, l’addormentarsi su un fianco e scegliere cuscini che permettono di dormire con la testa alta sono alcuni di questi. Oltre a migliorare il proprio stile di vita è possibile aiutarsi con un cerotto nasale che dilatando le narici dovrebbe agevolare il flusso dell’aria o gli oli essenziali che permettono di sciogliere il muco in eccesso, moderando il russamento.

Nei casi più gravi è consigliato, sempre sotto indicazioni mediche, il CPAP acronimo di Continuous Positive Airway Pressure un dispositivo che permette di produrre, tramite un compressore, dell’aria che viene inalata attraverso una mascherina aiutando la respirazione. A questo è possibile aggiungere anche degli interventi chirurgici per correggere i difetti delle vie aeree superiori ripristinando così la normale respirazione.

Nei casi lievi di apnea notturna è possibile utilizzare dei bite notturni, applicati dall’odontoiatra, questa è una terapia che utilizza i cosiddetti MAD ovvero dei dispositivi di avanzamento mandibolare che vanno a spostare la mandibola di pochi millimetri. Questi apparecchi intraorali permettono di aumentare lo spazio alle vie aeree soprattutto nella zona dietro la lingua.

Per comprendere il rimedio migliore per curare l’apnea notturna e garantirti il giusto riposo durante la notte, prenota una prima visita con i nostri specialisti che ti aiuteranno a risolvere definitivamente il problema.

800 561 006