Spese dentistiche che si possono detrarre

Spese dentistiche detraibili

Sono ancora molti gli italiani che rinunciano alle cure odontoiatriche perché considerate spesso inutili e costose. Avere dei denti sani non comporta però solamente un sorriso sano e bello ma anche benefici alla salute di tutto il corpo. In questo articolo vi spiegheremo quali sono le spese dentistiche detraibili, lo faremo per salvaguardare il vostro portafoglio e fornivi uno stimolo in più alla cura dei vostri denti e quindi della vostra salute.

Detrazione spese dentistiche: cos’è e chi ne usufruisce?

Al momento della compilazione del modello 730, il documento che serve alla dichiarazione dei redditi, c’è un riquadro (E) dove è possibile inserire le spese mediche e sanitarie nelle quali rientrano le spese dentistiche e per le quali si ha diritto alla detrazione del 19% sull’IRPEF. La detrazione è applicabile su spese superiori a 129,11 euro ed è prevista per tutti i contribuenti, non solo quelli con reddito basso. Si applica inoltre sia sulle spese sostenute dal contribuente che per quelle sostenute per conto del coniuge o di altri familiari a carico. Il limite massimo di detrazione per le spese sanitarie per i familiari non a carico è pari a 6.197,48 euro. Per calcolare l’agevolazione fiscale occorre:

  1. Sommare gli importi di spesa
  2. Sottrarre dalla somma la franchigia di 129,11 euro
  3. Applicare il 19% sulla cifra rimanente

La cifra che risulterà da questa operazione è quella che verrà sottratta all’imposta IRPEF da versare l’anno successivo. L’agevolazione comprende i servizi erogati da enti pubblici ma anche da privati. Occorre inoltre ricordare che le spese mediche sostenute all’estero seguono lo stesso trattamento ma che tuttavia non sono detraibili i costi di trasferimento e di soggiorno all’estero per motivi di salute.

detrazione fiscale spese dentistiche

Quali spese dentistiche si possono detrarre?

Le spese dentistiche detraibili sono quelle che derivano da trattamenti volti a migliorare in generale lo stato dei denti, nulla da fare per le prestazioni con finalità meramente estetiche come sbiancamenti dentali e simili. Vediamo nel dettaglio quali sono:

  • Terapie specialistiche, esami di laboratorio e controlli ordinari sulla salute della persona. In questa categoria rientrano le radiografie ortopanoramiche e tutte le indagini e terapie volte a verificare e curare la salute dentale dei pazienti, purchè sia dimostrabile la natura sanitaria delle prestazioni (quindi ok cure delle carie, parodontiti e gengiviti)
  • Prestazioni chirurgiche volte al recupero della normalità sanitaria e funzionale della persona, ovvero per operazioni che mirano a correggere inestetismi sia congeniti che procurati da eventi che producono disagi psico-fisici
  • Spese per acquisto, affitto o manutezione di dispositivi medici. In questa categoria rientrano le protesi dentarie volte a sostituire un organo naturale o parti di esso, ma anche apparecchi ortodontici utili a correggere le disfunzioni dentali
  • Spese per acquisto di farmaci prescritti

Si possono inoltre detrarre le spese dentistiche derivanti da trattamenti di implantologia.

Cosa occorre presentare per la detrazione fiscale?

Per le spese derivanti dalle prestazioni del dentista, del chirurgo o per le spese dei farmaci prescritti occorre presentare, al CAF o all’Agenzia delle Entrate, lo scontrino o la fattura rilasciata da centri e personale autorizzati. Nei documenti deve essere chiara la natura sanitaria della prestazione o del prodotto acquistato. Per quanto riguarda protesi e apparecchi ortodontici occorre uno scontrino o una fattura che documentino chi e quando ha effettuato l’acquisto del dispositivo medico e l’esecuzione della prestazione da parte dello specialista. Il dispositivo deve inoltre avere la marcatura CE. Si consiglia di conservare i documenti che attestano le spese dentistiche detraibili almeno fino alla successiva dichiarazione dei redditi.

Risparmiare sulle spese dentistiche è possibile, a patto che non si risparmi sulla salute dei denti e di tutto il corpo. Per ogni altra informazione non esitate a contattarci, i nostri odontoiatri certificati vi forniranno tutta l’assistenza necessaria per curare la vostra bocca senza spese inutili e ingiustificate.

*L’articolo si riferisce all’anno 2017, pertanto vanno considerati eventuali cambiamenti fiscali

800 561 006