sbiancamento-denti-naturale

3 verità sullo sbiancamento naturale dei denti

Quando si parla di sbiancamento naturale dei denti in genere vengono dette molte cose, alcune vere e altre false. Le riviste e i blog non specialistici spesso non presentano contenuti scientificamente attendibili e il tema di come sbiancare i denti in modo naturale è uno di quelli che più volte viene affrontato in modo superficiale.

Dall’Oil pulling al carbone attivo passando per la curcuma, i rimedi casalinghi per rendere i denti più bianchi sono molti, ma un metodo naturale non è necessariamente più sano e lo sbiancamento fai-da-te a volte può fare più male che bene al tuo sorriso. In questo articolo ne vedremo 3 e scopriremo quanto di vero c’è in essi, basandoci sulle fonti scientifiche che i dentisti di Family Dent da sempre consultano per offrire cure realmente efficaci.

1) Frutta

Mito. Fare dei risciacqui con il succo di alcuni frutti ti consente di rimuovere le macchie dentali e sbiancare lo smalto. In particolare la frutta naturalmente acida, come limoni, arance e aceto di mele, e quella che contiene particolari enzimi, come ananas e mango.

Verità. Mangiare la frutta fa bene, non c’è dubbio. Tuttavia alcuni frutti e l’aceto contengono acidi e se ne fai un uso prolungato rischi di mettere in serio pericolo l’aspetto della tua dentatura, perché questi possono corrodere lo smalto dentale.

2) Carbone attivo e bicarbonato di sodio

Mito. Lavarsi i denti con un dentifricio a base di bicarbonato di sodio e acqua ossigenata o strofinare del carbone attivo naturale sono un ottimo rimedio per lo sbiancamento naturale dei denti.

Verità. Secondo la rivista ufficiale dell’American Dental Association, un’autorità in materia di odontoiatria, non esistono prove scientifiche che dimostrino che i prodotti per l’igiene orale a base di carbone vegetale siano sicuri o efficaci. Inoltre l’uso di materiali troppo abrasivi sui denti può in realtà renderli più gialli: uno sfregamento troppo energico attraverso queste sostanze può consumare lo smalto dentale ed esporre la dentina, lo strato che ne sta al di sotto e che è di colore giallo. L’esposizione della dentina può inoltre causare denti sensibili e aumentare il rischio di carie. Quindi utilizzateli, ma con la dovuta parsimonia.

3) Spezie e oli

Mito. Sciacquarsi la bocca con dell’olio di cocco (Oil pulling) o usare spezie come la curcuma sono  ottimi rimedi naturali per avere denti bianchi.

Verità. Non esistono prove scientifiche attendibili sull’efficacia dell’Oil pulling e della curcuma come sbiancamento dentale naturali. Risparmia l’olio e le spezie per la tua cucina.

La tecnologia e le tecniche di Estetica dentale negli ultimi anni hanno fatto passi da gigante e ora esistono soluzioni efficaci e a costi accessibili come il laser. Se desideri informazioni dettagliate in merito ai nostri trattamenti di sbiancamento dentale a Roma e Ostia, non esitare a contattarci.

Richiedi informazioni


Articoli correlati:

800 561 006