ascesso dente

Ascesso Dentario: cause, sintomi e rimedi

Cos’è l’ascesso dentario?

L’ascesso dentario è dovuto ad infezioni batteriche ed è costituito da un accumulo di pus, composto da un insieme di batteri che si vanno ad accumulare nelle gengive e nella polpa dentale.

Le cause

Ma a cosa sono dovute le infezioni ai denti? Esse sono causate spesso da problemi relativi a denti scheggiati o rotti, a processi cariogeni che si sono sviluppati in profondità provocando dolori acuti. Altre cause dell’ascesso dentale possono essere legate ad alterazioni del sistema immunitario, a malattie quali il diabete, quelle da reflusso gastroesofageo, alle terapie con farmaci corticosteroidi ed al fumo, pertanto chi è solito fumare abitualmente sarà soggetto a un più alto rischio di disturbo da ascesso ai denti.

Ora ci soffermeremo sulle tipologie di ascesso dentale, per capire sin dai primi sintomi lo stato di avanzamento dell’infezione.

L’infezione può essere suddivisa in periapicale, gengivale e parodontale in base al punto esatto in cui si trova. Vediamo di capire in modo semplice come si differenziano i tre tipi di ascesso dentario:

  • Ascesso gengivale. Si tratta della forma più facile da riconoscere e curare e consiste in piccoli processi infettivi, in alcuni casi dovuta ad un’infezione periapicale trascurata. In tal caso, si procede con una cura farmacologica e solo successivamente si valuta la possibilità di un piccolo intervento di chirurgia orale per eliminare il pus.
  • Ascesso periapicale. Deriva dalla complicazione di una carie. Si tratta di un’infezione della polpa del dente molto dolorosa perché la zona è ricca di vene e terminazioni nervose. Se viene trascurato l’ascesso periapicale può portare a una lenta necrosi.
  • Infezione parodontale. Tale tipologia è molto frequente nei pazienti affetti da parodontite (piorrea) o predisposti a patologie gengivali.

Come si manifesta l’ascesso dentale?

Tramite i seguenti sintomi:

  1. Fortissimo e invalidante mal di denti
  2. Gonfiore del volto
  3. Alitosi
  4. Difficoltà di deglutire
  5. Febbre
  6. Ingrossamento dei linfonodi del collo

Il dolore in genere rende difficile la masticazione di alimenti molto freddi o caldi e, nei casi più gravi, comporta picchi di dolore anche con il solo tocco della superficie dentale con la lingua.

ascesso dentale cause sintomi

Diagnosi

La diagnosi degli ascessi dentali è molto semplice ed indolore, basterà sottoporsi ad una radiografia per valutare l’esatta posizione dell’infezione e successivamente recarsi dal proprio dentista per una visita approfondita e capirne i diversi sintomi. Generalmente questi ultimi insorgono quando l’infezione è già in stato avanzato e causa acuti dolori ai denti. Contatta Family Dent per avere informazioni o per prenotare una pulizia dentale.

➡️ Prenota una visita senza impegno ⬅️

5 rimedi all’ascesso dentario

Passiamo ora ad illustrarvi alcuni dei principali metodi per poter affrontare questo spiacevole disturbo. Ecco 5 pratici rimedi da mettere in atto:

  1. Fare risciacqui con acqua salata (utilizziamo sale da cucina) e dalla temperatura tiepida consente di avere un sollievo dal dolore acuto del mal di denti causato dall’infezione;
  2. Utilizzare acqua tiepida per lavarsi i denti dopo i pasti, in modo da evitare assolutamente di ingerire acqua troppo fredda o troppo calda, in quanto gli sbalzi termici peggiorerebbero il disturbo;
  3. Fare uso di analgesici ed antinfiammatori è uno dei rimedi più indicati per alleviare in breve tempo il mal di denti causato dall’ascesso. Va chiarito però che la sola assunzione di antinfiammatori non consente di risolvere l’infezione, ma serve per l’attenuazione temporanea del dolore; in ogni caso, è bene rivolgersi al proprio dentista di fiducia prima di assumere qualsiasi farmaco di questo genere;
  4. Procurarsi una borsa del ghiaccio da applicare nella parte esterna della guancia, proprio nel punto in cui si è formato l’ascesso dentario; la terapia del freddo è considerata un ottimo rimedio per arrecare sollievo al mal di denti;
  5. Fare risciacqui con alcol puro da cucina o anche whisky è invece un vecchio rimedio ritenuto adatto per placare il disturbo causato da questa patologia, in quanto l’alcol ha un vero e proprio effetto anestetico ed antibatterico. In tal modo, riesce ad alleviare il mal di denti e ad allontanare anche una parte dei batteri che si sono andati ad annidare nel dente, ovviamente si deve evitare di ingerire l’alcol ma basta tenerlo in bocca almeno per un minuto, se possibile, per poi espellerlo.
ascesso dentale rimedi

Cosa mangiare

In questi casi, cosa è bene mangiare?

  • Yogurt con fermenti lattici vivi per rafforzare le difese immunitarie
  • Frutta e verdura in abbondanza, perché sono ricche di antiossidanti e di vitamine

Cosa invece è meglio evitare di mangiare? Alimenti troppo zuccherati quali:

  • Marmellata e miele
  • Caramelle di ogni genere
  • Bibite zuccherate con coloranti

Resta fondamentale, anche per questa patologia, la prevenzione. È fondamentale avere l’accortezza di effettuare una costante e corretta pulizia dei denti tramite spazzolino, dentifricio e filo interdentale che sono in grado di aiutarti a combattere placca, tartaro e tutti i batteri presenti all’interno del cavo orale. Questo però non basta, occorre infatti sottoporsi a una pulizia dentale professionale ogni 6-12 mesi.

Hai un ascesso dentale che esige una cura immediata?
Contatta uno dei nostri centri odontoiatrici a Roma e Ostia.

Richiedi un consulto senza impegno

800 561 006