Salute orale e disturbi cardiaci

Igiene orale e malattie cardiovascolari

Che connessione c’è tra l’igiene orale e le malattie cardiovascolari? In questo articolo scoprirai quali sono i legami tra denti e cuore, i rischi effettivi per la salute e quando occorre preoccuparsi.

Quali sono i legami tra denti e cuore?

È ormai noto come l’igiene orale sia fondamentale per la salute generale. Secondo i dati del Ministero della Salute circa il 60% degli italiani soffre di parodontite (o piorrea) e altre infezioni gengivali che spesso non vengono diagnosticate. Questo accada perché i sintomi di tali patologie dentali a volte non sono immediatamente percepibili e di conseguenza non ci si sottopone a regolari visite dentistiche.

Molte malattie cardiache sono legate alla diffusione di batteri orali (batteriemia) e altri germi. Questi entrano nel nostro corpo attraverso la bocca e si diffondono attraverso il flusso sanguigno.

Secondo recenti studi scientifici esistono prove evidenti su due specifici legami tra igiene dentale e malattie cardiache:

  1. Chi soffre di infezioni gengivali in uno stadio moderato o avanzato ha molte più probabilità di soffrire di disturbi cardiovascolari rispetto a chi ha gengive sane
  2. La salute orale può mostrare la presenza di molte malattie tra cui quelle legate al cuore e il diabete

Quali sono i rischi?

I pazienti con malattie croniche quali gengiviti e malattie parodontali avanzate presentano il più alto rischio di malattie cardiache causato da igiene orale, in particolare se questi disturbi dentali non sono diagnosticati e curati in tempo. I microbi associati all’infezione gengivale possono infatti entrare nel flusso sanguigno, infiammare vene e arterie coronarie e aumentare il rischio di problemi cardiaci come l’endocardite, un’infezione del rivestimento interno del cuore, e altre patologie cardiovascolari come l’aterosclerosi (arterie ostruite), l’ictus e l’infarto.

Tuttavia si può incorrere in questo tipo di problemi anche se non si soffre di infiammazioni gengivali evidenti, a causa di igiene orale inadeguata e accumulo di placca dentale. Gli agenti patogeni contenuti nel tartaro possono migrare nel flusso sanguigno, causando un aumento della concentrazione di proteina C reattiva, una proteina che viene sintetizzata durante uno stato infiammatorio dei vasi sanguigni. E questa condizione può aumentare il rischio di malattie cardiovascolari e ictus.

Segni di cui preoccuparsi

Secondo l’Associazione Americana di Parodontologia potresti avere un’infezione gengivale se:

  • le gengive sono rosse, gonfie e doloranti al tatto
  • le gengive sanguinano quando mangi, usi lo spazzolino o il filo interdentale
  • vedi del pus in bocca, delle pustole o altri segni di infezioni dentali
  • hai la sensazione che le gengive si stacchino dai denti
  • soffri spesso di alitosi e senti un cattivo sapore in bocca
  • noti un disallineamento dei denti durante la chiusura della bocca

Se vuoi evitare questi disturbi dentali e le possibili conseguenze cardiache, occorre un’igiene orale costante e accurata e una seduta di pulizia dentale professionale ogni 6/12 mesi. Noi di Family Dent offriamo un servizio di pulizia denti a Roma e dintorni con attrezzatura all’avanguardia e igienisti dentali dalla ventennale esperienza. Ci sta a cuore il tuo sorriso, ma anche il tuo cuore.

Richiedi informazioni

800 561 006