sigillatura denti

Sigillatura denti: quello che occorre sapere

Cos’è la sigillatura dei denti?

La sigillatura dei denti è una procedura utilizzata per prevenire la formazione delle carie. Viene utilizzata soprattutto sui denti molari perché composti da molti solchi dentali che diventano un riparo perfetto per i batteri. I germi, giorno dopo giorno, iniziano accumularsi nei solchi, formando la placca ed erodendo il dente. Oltre che negli adulti, la sigillatura dei solchi e delle fossette viene consigliata nei bambini che hanno perso i denti da latte e hanno già i molari permanenti (dai 6 ai 12 anni circa) per proteggerli dagli attacchi dei batteri e per garantire una salute ottimale del cavo orale.

Qual è la procedura?

L’intervento consiste nell’applicare, sulla superficie masticatoria dei denti molari, una speciale resina capace di proteggere lo smalto dentale da eventuali processi che portano a carie future. In questo modo si evitano eventuali interventi più invasivi come l’otturazione dentale.

La terapia è totalmente indolore, bastano pochi minuti e non occorre anestetizzare il paziente. Il dente sul quale intervenire viene isolato dagli altri mediante una diga, la quale evita il contatto con la saliva che renderebbe più difficoltoso il processo di adesione della resina sigillante alla superficie del dente. In seguito bisognerà attendere la totale asciugatura della resina dentale mediante l’utilizzo di lampade alogene. Una volta terminata l’intera procedura è necessario controllare la sigillatura ed eliminare la resina in eccesso. Questo è un passaggio fondamentale perché la resina sigillante rende inattaccabile i denti dai batteri presenti nel cavo orale e che provocano processi cariogeni.

Sigillatura dei solchi dentali: pro e contro

Nonostante i pareri contrastanti di qualche tempo fa, è ormai possibile tranquillizzare i pazienti sulla resina utilizzata per questa procedura. Non esistono controindicazioni poiché i materiali utilizzati non sono assolutamente tossici e nel corso del tempo non rilasciano alcun tipo di sostanza nociva. Inoltre non sono responsabili delle macchie sui denti e non ne alterano il colore naturale. 

Quanto dura la sigillatura dentale?

I sigillanti dentali si sono dimostrati efficaci fin dagli anni ’70. La procedura, se effettuata con materiali di ottima qualità, può durare anche 10 anni e nel caso col tempo dovesse rovinarsi è possibile procedere con un intervento per cambiare la vecchia sigillatura. Nonostante ciò, è consigliabile tenere sotto controllo la sigillatura, perché in casi molto rari l’infezione potrebbe propagarsi fino ad intaccare la polpa, e qui diventa necessaria una devitalizzazione.

Quanto costa?

Non si tratta di una terapia che richiede grandi costi. In genere si va dai 30 ai 70 euro.

Ti occorre una sigillatura denti per te o il tuo bambino?

Richiedi informazioni

800 561 006