dentosofia

Tutta la verità sulla Dentosofia

Sono anni ormai che la medicina alternativa si sta diffondendo tra la popolazione italiana. Ebbene anche l’odontoiatria è stata investita da questa ondata e dall’incontro tra medicina olistica e pratiche dentistiche è nata la Dentosofia. Ma cos’è nello specifico e quali benefici apporterebbe, secondo i suoi estimatori, alla salute dentale e a quella generale?

Cos’è la dentosofia?

La Dentosofia o odontoiatria olistica si caratterizza per un approccio umanistico alla cura dei denti. Il principio su cui si basa è che esiste un legame molto stretto tra la bocca, l’equilibrio del corpo e della psiche e, in una visione più ampia, l’equilibrio di tutto l’universo.

Le terapie dentosofiche sono il risultato di alcune ricerche e osservazioni condotte a partire dal 1984 da alcuni dentisti francesi, in particolare dal dott. Rodrigue Mathieu e dal dott. Michel Montaud, con il sostegno del dott. Jean-François Ardouin. Queste osservazioni avrebbero consentito di scoprire che l’equilibrio della bocca è l’espressione dell’equilibrio dell’intero essere umano e in gran parte del suo ambiente sociale, culturale e affettivo.

I trattamenti si basano su tecniche funzionali che secondo i dentisti olistici consentirebbero di curare tutte le patologie dentali, tra cui malocclusioni e disturbi all’apparato temporomandibolare, evitando quasi sempre l’estrazione dei denti e altri interventi invasivi. Inoltre si eviterebbe l’utilizzo di apparecchi fissi: per avere benefici basterebbe infatti indossare il cosiddetto “attivatore“, una sorta di bite fatto di silicone che viene inserito su entrambe le arcate durante la notte e un paio di ore durante il giorno.

L’attivatore consentirebbe di migliorare la respirazione, la masticazione, la deglutizione, la lingua e l’allineamento della mandibola. Si otterrebbero risultati incredibili anche nelle persone anziani e nella risoluzione di problemi posturali.

odontoiatria olistica

Fin qui non ci sono differenze sostanziali rispetto ai benefici ottenuti dall’odontoiatria tradizionale, pur non essendoci alcun riconoscimento ufficiale da parte della comunità scientifica. Ciò che renderebbe questo approccio così incredibile sono piuttosto i suoi presunti benefici per la psiche. I trattamenti di odontoiatria olistica migliorerebbero infatti anche la concentrazione e curerebbero depressione e altri disturbi dell’umore.

Ora, che esistano dei legami tra i denti e il resto del corpo è stato ampiamente dimostrato. I dubbi sorgono quando i dentosofisti legano gli eventi della vita del paziente a ogni singolo elemento dentale. In sostanza ogni dente rappresenterebbe un aspetto della psiche e, come in una sorta di pratica magica, attraverso l’osservazione della bocca si riuscirebbe a leggere l’intero vissuto del paziente e a correggerne gli squilibri psichici come traumi e nevrosi.

Noi di Family Dent abbiamo un comitato scientifico che analizza costantemente le ultime ricerche nel campo dentistico. Solo dopo un’analisi dettagliata decidiamo se applicare una nuova tipologia di trattamento. Pertanto sconsigliamo di rivolgersi a terapie che non hanno ricevuto l’approvazione della comunità scientifica internazionale. I danni potrebbero essere maggiori e le spese per ripararli più salate.

Cerchi un dentista a Roma e dintorni?

Richiedi informazioni

800 561 006